Yachts.it - Le barche, il mare e i marinai in Italia
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy




Indice degli interventi pubblicati

Antonio Barabino presidente AINUD
Giovanni Cocco Direttore Generale ISNART
Marzia Nostini vicepresidente AINUD
Sante Quaglieri consigliere AINUD
Luciano Panizzut Tesoriere A.Ma.Di.
Michele Costabile editore Yachts.it

Ferruccio Fronzoni operatore charter
Amedeo Sorrentino navigatore
Menico Piccininni operatore charter

I commento possono essere inviati in redazione: info@yachts.it

Seconda Giornata Nazionale del Charter
Due appunti a caldo.

AINUD apre lo spi e va in boa.

C'è un intero mondo, finalmente, sulle poltroncine della saletta multimediale e questo è ciò che auspicavamo da tempo.
E' un mondo variegato come lo è la nautica, un piccolo mondo di mare, ma tutte le forze sono rappresentate alla seconda giornata nazionale del charter organizzata da AINUD.

Ospite e "moderatore" d'eccezione Claudio Mazza, presidente di Federnautica, che apre la riunione e commenta con spirito ed esperienza i tantissimi interventi.
Vanda Rebuffat, Dirigente Nautica del Diporto del Ministero Infrastrutture e Trasporti, disponibile e gentile, risponde senza reticenze ad un difficile fuoco di domande da parte di una platea non facile di marinai ed ha invitato l'AINUD ad un tavolo di discussione per le redazione delle norme attuative del nuovo codice della navigazione.
Giovanni Cocco, Direttore generale di ISNART società delle camere di commercio (ed appassionato velista) si presenta come il più amichevole ed esperto compagno di avventura in quel difficile compito che è la certificazione di qualità per il charter italiano (in dirittura di arrivo anche sulle scrivanie di AINUD e Yachts.it).
Luciano Serra, Presidente ASSONAT, ha invitato l'AINUD ad aprire ad un "tavolo di trattative" per studiare insieme il problema dei posti barca del charter.
Luciano Panizzut della AMADI offre l'esperienza dell'Associazione dei Marittimi del Diporto per dirimere i casi irrisolti aprendo un censimento sulle nostre pagine...

Sto sognando o è tutto vero?
AINUD è proprio cambiata, in questi ultimi anni.

C'è un felice connubio tra la filosofia del "fare politicamente" del sardo e caparbio presidente Barabino, e di quella del dialogo ad ogni costo "perché ci credo e ci combatto" della gentile ma infaticabile Marzia Nostini, vicepresidentessa (più quote-rosse che quote-rosa).

Li ringraziamo entrambi, perché hanno saputo apprezzarci come amici ed hanno saputo utilizzarci come veicolo di comunicazione: il loro credito ci da fiducia e forza, lo ricambiamo confermando la nostra vocazione ad essere il portale italiano che ascolta e da voce all'intero mondo del diporto.

AINUD si apre verso gli Equipaggi ed invita AMADI, apre ai Noleggiatori ed invita Salvatore Paternostro, comandante dell'ottimo Maria Giovanna e l'amico Ferruccio Fronzoni, di Corso's Charter. Applausi per l'uno e per l'altro.

La sala è gremita, la sensazione di tutti è che il settore abbia finalmente ottenuto quell'attenzione del legislatore che da anni veniva reclamata. Curioso a dirsi, sono bastate poche leggi, inesatte e parziali e già ci sentiamo considerati! Ma allora... che abbandono c'è stato fino ad oggi? Inutile recriminare, oggi tutti ci ascoltano.

L'assemblea adesso è consapevole della possibilità di diventare definitivamente interlocutore istituzionale nel processo evolutivo e adesso si preoccupa solo di crescere, numericamente, operativamente, culturalmente. Occorre per attestarsi come soggetto propositivo del cambiamento, passare rapidamente all'azione. La boa è vicina, i tattici devono studiare una rotta vincente perché, adesso, la barca può vincere.

Michele Costabile


COMUNICATO STAMPA
emesso da Federnautica-AINUD il 15/12/2005

Si è svolto a Roma, presso il Centro Congressi Confcommercio, l’incontro “Giornata del Charter” organizzato da Federnautica-AINUD.

Al convegno che ha affrontato i temi caldi del settore del noleggio e della locazione di unità da diporto, hanno partecipato più di 100 aziende, oltre ai rappresentanti di altre categorie del comparto e professionisti del settore.

L’AINUD, Associazione Italiana Noleggio Unità da Diporto, associazione di riferimento delle imprese operanti nel settore del charter nautico aderisce a Federnautica-Confcommercio, Federazione Italiana Imprese Turistiche Nautiche alla quale aderisce anche il settore della portualità turistica con Assonat e Assoapprodi.

Tra i temi principali della giornata: il nuovo Codice del Diporto e i nuovi titoli professionali marittimi per il noleggio; il marchio di qualità per le imprese del turismo nautico; le possibili sinergie tra portualità turistica e charter, trattati rispettivamente dalla Dott.ssa Vanda Rebuffat, Dirigente Nautica del Diporto del Ministero Infrastrutture e Trasporti, dal Dott. Giovanni Cocco, Direttore generale di ISNART società delle camere di commercio e dall’Avv. Luciano Serra, Presidente ASSONAT.

L’entrata in vigore del nuovo Codice del Diporto e delle nuove norme sui titoli professionali per il noleggio e l’intermediazione -sottolinea Antonio Barabino Presidente AINUD – costituiscono un segnale forte di considerazione da parte delle Istituzioni, che hanno in questa sede confermato la volontà di mantenere un dialogo diretto per il completamento dell’opera normativa con i regolamenti di attuazione, oltre che unire in AINUD, sulla spinta di comuni interessi e di qualche preoccupazione, accanto alle compagnie armatrici, le varie componenti dell’offerta, dalle agenzie di intermediazione agli armatori di singole unità destinate al noleggio.

La crescita e la qualificazione del settore – dice Claudio Mazza Presidente Federnautica – passa per la standardizzazione, il marchio di qualità per le imprese del turismo nautico è un importante strumento per raggiungerla e un elemento di garanzia e trasparenza sia per operare sul mercato nazionale che su quelli esteri.

L’incontro si è concluso con l’impegno da parte dei rappresentanti delle flotte da charter e quelli dei porti turistici di creare in ambito Federnautica un tavolo per migliorare e ottimizzare i rapporti commerciali tra le due tipologie di imprese.

 
Programma dell'incontro
 
   
 


 
Yachts.it ©2000-2005 Michele Costabile
Le barche il mare i charter le crociere e i marinai in Italia.
Portale gratuito di inserimento e ricerca dedicato alla nautica italiana.

email: info@yachts.it