CORSO PER ASPIRANTE MEDIATORE MARITTIMO
 
   Le rubriche di Yachts.it - Professione
 
Google
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy
Professione

I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
Il titolo di Padrone Marittimo


Indice  Indice
4. Comandare un caicco da charter a 20 anni?

4 gennaio 2007

Gentili signori,
mi scuso se scrivo contemporaneamente a più persone ma non riesco a venire a capo di alcune questioni riguardanti i titoli della nautica da diporto.
Mio figlio, oggi 20 anni, è in possesso della patente nautica illimitata vela/motore dal 2005 e ha lavorato durante i mesi estivi in importanti società di charter di Porto Cervo, Sardegna, nonché presso privati senza avere però imbarco a libretto.

Oggi mio figlio si accinge ad intraprendere un’attività di charter in proprio con un caicco di 23,90 m.

Prime difficoltà:
si è iscritto alla gente di mare presso la Capitaneria di Porto di Olbia ma non è stato qualificato come “allievo ufficiale della nautica del diporto” bensì come “mozzo”. Per quanto abbiamo potuto insistere e mostrare quanto previsto dal DM 10 maggio 2005, n.121 non c’è stato verso di ottenere la qualifica di allievo ufficiale.
Cosa deve fare mio figlio per farsi registrare alla gente di mare come allievo ufficiale?

Ma la vera difficoltà è l’imbarco,
- cosa potete suggerire perché mio figlio possa condurre la propria imbarcazione senza perdere anni di tempo in imbarchi su unità di altri? Qual’è la via più breve?
- Il titolo di padrone marittimo è valido per essere ufficiale della nautica da diporto e condurre la barca della propria società? Che imbarco prevede per essere conseguito?
- A quale Capitaneria di Porto posso rivolgermi per avere risposte professionali, aggiornate e competenti visto che ad Olbia regna la più grande ignoranza e non prendono atto neanche delle leggi che gli vengono mostrate?
Alla Capitaneria di Cagliari poi pretendono ancora, indebitamente, il diploma del nautico per imbarcare come allievo ufficiale; mio figlio ha la maturità scientifica.
Grazie anticipatamente per il vostro aiuto,

Lettera firmata


Risponde il Com.te Pietro Martucci
Gentile Signore,

in base ai quesiti che ha rappresentato, in relazione alla complessa normativa sui Titoli del Diporto, Le comunico quanto segue:

1) L'iscrizione alla gente di mare con qualifica di mozzo, consente comunque di imbarcare a ruolino come Allievo Ufficiale del Diporto. All'atto della registrazione nel libretto di navigazione, alla voce imbarcato in qualità di: verrà trascritto "Allievo U.D.".

2) Attualmente, suo figlio non può condurre unità battenti bandiera italiana adibite all'attività di "charter".

3) Attualmente, il titolo professionale mercantile di Padrone Marittimo consente dopo aver conseguito i corsi IMO di conseguire d'ufficio il rilascio del titolo di Ufficiale del Diporto che abilità la condotta di unità adibite al noleggio sino a 24 metri di lunghezza. L'imbarco previsto per conseguire tale titolo e di 4 anni con mansioni di coperta.
Inoltre chi non ha effettuato studi Nautici, deve conseguire l'attestato di specializzazione e superare un esame presso l'istituto/Ente che ha organizzato il corso.
In sardegna l'unico Ente autorizzato è
MARE.FORM di Cagliari
Viale Elmas 145.

4)Per ulteriori chiarimenti può contattare
Capo Ardito al
Ministero dei Trasporti e della Navigazione
06-59084605

Cordialmente
Capt. Pietro Martucci

Gentile Signore,
posso aggiungere ben poco a quanto Le ha già scritto l'amico Com.te Martucci, che Le ha illustrato perfettamente la situazione.
Voglio però farLe notare che a 20 anni non si può parlare di "perdita di tempo" quando ci si accinge ad apprendere una professione con la quale si diventerà responsabili della vita, dei beni (e delle preziosissime vacanze...) di molte persone sul mare.
Se Suo figlio ha la fortuna di possedere a 20 anni un caicco da charter sarà bene consigliarlo di imbarcare a fianco di un comandante esperto che potrà insegnargli, nel corso degli anni il difficile mestiere.
A 24 anni Suo figlio potrebbe essere già diventato lui stesso, ed in giovanissima età, Comandante dell'Unità ed eventualmente scegliere di migliorare ancora la sua posizione acquisendo altri titoli.
Cordialmente,

Michele Costabile


3. Padrone al traffico e pesca: può avere la patente ND?

4 aprile 2006

Sono in possesso del titolo professionale durato tre anni di Padrone marittimo al traffico e pesca. Non ho navigato molto, all'incirca due anni. Vorrei sapere se posso avere senza fare esame la patente nautica entro le 12 miglia, oltre, o illimitata.
E vorrei anche sapere se posso aggiungere la navigazione di 22 mesi fatta su navi militari.
Grazie
distinti saluti,

Lettera firmata


Risponde Luciano Panizzut, AMADI
Gentile Amico,
se il Suo titolo di Padrone Marittimo è stato mantenuto valido (ovverosia se in questi ultimi anni ha navigato con la
qualifica corrispondente), non ci sono problemi ad ottenere una patente nautica per navi da diporto. La legge infatti recita:

MARITTIMI IN POSSESSO DI TITOLI PROFESSIONALI
1. Coloro che sono in possesso di un titolo professionale marittimo sia per il traffico sia per la pesca o per la navigazione interna e muniti di libretto di navigazione in regolare corso di validità, possono comandare e condurre le unità da diporto, nei limiti e con le modalità stabilite con decreto ministeriale 5 luglio 1994 n. 536.
2. Coloro che sono in possesso di un titolo professionale marittimo per la condotta di motori a combustione interna o a scoppio, sono abilitati alla conduzione dei motori di qualunque potenza, installati a bordo delle unità da diporto, escluse le navi da diporto.
3. Coloro che sono in possesso di un titolo professionale marittimo per i servizi di macchina, possono condurre motori a combustione interna o a scoppio installati sulle navi da diporto nei limiti della potenza stabilita per ciascun titolo.

La navigazione effettuata su navi militari non è utile al conseguimento dei titoli del diporto (se era questa la domanda). Sperando di essere stato esauriente, Le porgo cordiali saluti.

AMADI
Com.te Luciano Panizzutt


2. Dalla Marina Militare al Diporto

20 febbraio 2006

Sono in possesso del diploma di qualifica di Padrone Marittimo per il traffico, sono iscritto nelle matricole della gente di mare 1a cat. 1a cl. e ho ottenuto il titolo prof. di 1a classe (Padrone Marittimo di 1a classe) sostenendo gli esami presso la capit. di porto di M. Carrara.
Facendo ancora parte della Marina Militare non mi è stato rilasciato alcun titolo (è tutto trattenuto in capitaneria) Gli anni d'imbarco nella M.M. mi sono stati riconosciuti per il titolo professionale di 1a classe.
Mi è stato offerto il comando di una nave da diporto (ha anche la patente per navi da diporto) e vorrei che questo diventasse il mio lavoro (intendo congedarmi dalla M.M.) all'atto del congedo a che titolo posso aspirare con la nuova normativa?
VI RINGRAZIO anticipatamente e
COMPLIMENTI PER IL LAVORO CHE STATE SVOLGENDO PER I MARITTIMI.

Paolo


Risponde Luciano Panizzut, AMADI
Gent.mo Sig. Paolo,
il Regolamento dei Titoli Professionali del Diporto, e ancora meglio la circolare esplicativa del novembre 2005, prevedono l'equiparazione dei Certificati IMO marittimi con i Certificati del Diporto, e nel Suo specifico caso consentono al Comandante di 2a classe di ottenere il Certificato di Comandante del Diporto, che La abilita al comando di unità da diporto, anche adibite al noleggio, senza limitazioni.

Quello che deve fare, quindi, è richiedere alla Sua Capitaneria di appartenenza il rilascio del Certificato IMO di Comandante di 2a classe, in virtù del Suo titolo professionale di Padrone Marittimo (per fare ciò sono necessari 12 mesi di navigazione come Comandante o 1o Ufficiale, non ho ben capito se Le vengono riconosciuti anche questi), dopodiché potrà ottenere l'equivalente Certificato del diporto, come su accennato. Le verranno richiesti i corsi IMO di base più MAMS, Radar, GMDSS e Medical Care.

Sperando di aver soddisfatto i Suoi quesiti, cordiali saluti,
AMADI
Com.te Luciano Panizzutt

1. Padrone Marittimo di 2a classe imbarcato da 5 anni

15 dicembre 2005

Buongiorno!
Sono in possesso del Titolo professionale di "Padrone Marittimo"di 2a classe dal 3 aprile di quest'anno, e dei corsi professionali previsti dal STCW 95 per l'IMO di Comandante di quarta classe.
Attualmente sono imbarcato (come da 5 anni a questa parte) come ufficiale di coperta (barca a vela di 75 piedi bandiera inglese) perchè secondo la C.P. di La Spezia vieni considerato ufficiale solo dal momento in cui registri il titolo sul libretto? Come viene considerato nei nuovi titoli del diporto il Padrone Marittimo?
Colgo l'occasione per porre i miei auguri di Buone Feste

Cosimo Scocca


Risponde Luciano Panizzut, AMADI

Gent.mo Sig. Scocca,
se Lei è in possesso del Titolo di Padrone Marittimo di 2^ classe, il D.M. 5 ottobre 2000 Le consente di ottenere il certificato di Comandante di 2^classe (ovvero di Capitano di 2^ classe) purchè abbia effettuato almeno 18 mesi come Comandante (ovvero come 1^ Ufficiale) e sia in possesso dei corsi IMO. Sarebbe pertanto utile sapere quanti mesi di navigazione effettiva abbia registrati a libretto, e con che qualifica. I Titoli ottenuti vanno poi annotati sul Libretto di navigazione, e questo requisito è indispensabile per imbarcare su unità di bandiera italiana. Lei dice di essere imbarcato su una imbarcazione di bandiera inglese: "imbarcato" in che modo? Con contratto registrato in Capitaneria? Per quanto riguarda l’ultimo quesito, La rimando alla tabella pubblicata nella Circolare emanata dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti lo scorso mese, e pubblicata su Yachts.it.

Questa tabella prevede l’equiparazione del Comandante di 2^ classe in Comandante del Diporto e del Capitano di 2^ classe in Capitano del Diporto, mentre nulla prevede per il certificato di Comandante di 4^ classe, vista la limitazione alla navigazione costiera di questo titolo.
Spero di aver almeno in parte soddisfatto le Sue domande, se così non fosse non esiti a ricontattarmi.

Saluti e Buone Feste,
AMADI
Com.te Luciano Panizzutt


Adv on Yachts
Advertising su Yachts.it
La tua pubblicità fuori dai luoghi comuni




  Professione
  1. Linee guida per i marittimi del Diporto
    • Vademecum e consigli per i nuovi titoli a cura del Comandante Martucci (aprile 2006)
  2. Titolo di Conduttore: valido all'estero
    • Circolare del Ministero, 4 aprile 2006
  3. Un primo risultato per i marittimi
    • ammissione con riserva all'esame UD per chi non ha i corsi in regola
  4. Istanza AMADI e Yachts.it sulla Circolare 8.02.06
  5. Nuova circolare sui titoli professionali - 8.02.06
    • Nella nuova circolare ritornerebbe l'obbligo di avere almeno 9 mesi a libretto per poter superare il corso MAMS! Speriamo non sia vero.
  6. Circolare applicativa per i nuovi titoli - 4.11.05
    • Applicazione del DM 10 maggio 2005 n. 121
    • Libretto Allievi Ufficiali di Navigazione del diporto
    • Libretto Allievi Ufficiali di Macchina del diporto
    • Norme di compilazione certificati di abilitazione
  7. I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
    • Decreto Legislativo 10 maggio 2005, n.121
Sondaggio AMADI-Yachts.it sui nuovi titoli
I nuovi titoli: aggiornamenti
I nuovi titoli: interventi, commenti, pareri
I nuovi titoli: domande
Domande

La patente Navi e il Comando di unità da Noleggio
    domande e risposte a cura del Comandante Nicotra
    il dibattito prosegue
    Interventi e osservazioni dei Comandanti


Indice articoli Torna all'indice delle Rubriche
 
 
 
Yachts.it ©2000-2017 Comunicazione Tre Srl - P.IVA 10973441008
Corsia Agonale, 10 - 00186 ROMA
Le barche il mare i charter le crociere e i Marinai in Italia.
Portale dedicato alla nautica italiana. Charter nautico, noleggio e locazione imbarcazioni,
Acquisto e vendita imbarcazioni usate. Normative e legislazione nautica.
Marittimi ed equipaggi per il Diporto nautico e personale di bordo.
ricerca un Comandante, Marinaio, Skipper, Hostess, Steward, Cuoco

Diretto da Michele Costabile