CORSO PER ASPIRANTE MEDIATORE MARITTIMO
 
   Le rubriche di Yachts.it - Professione
 
Google
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy
Professione

I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
Regolarizzare la posizione di Skipper.

Indice  Indice

3. Skipper-Armatore: quali titoli per esercitare?
8 febbraio 2006

Sono patentato vela e motore illimitata da 5 anni e iscritto gente di mare 1 categoria ma non ho mai richiesto l'abilitazione a Conduttore di imbarcazioni a noleggio. Sono in procinto di acquistare un'imbarcazione per effettuare charter con me a bordo in qualità di skipper e sembra che la nuova normativa mi impedisca di fatto di esercitare questa attività senza un Comandante abilitato al Diporto che operi sull'imbarcazione (assurdo!! solo in italia poteva succedere).
Ora il mio quesito è il seguente, tanto per non dover aprire l'attività all'estero senza capestri:
se ottengo la patente di Comandante di Navi da Diporto entro i prossimi mesi, mi sarà possibile convertirla subito nelle nuove abilitazioni previste dall'ultima normativa?
Grazie
Dario Bartuli
zeudigiulio@hbr.it

Risponde Michele Costabile

Gentile Sig. Bartuli,
senza l'abilitazione a Conduttore di imbarcazioni a noleggio Lei ha un bel problema (come molti altri del resto...) mi pare infatti che la legge sia stata scritta più "PER PUNIRE" tutti coloro che esercitavano senza i necessari titoli o "esercitavano in nero" la professione di skipper che per far emergere i lavoratori ed inserirli in una nuova compagine professionale.
Infatti nessuno che non avesse già un po' di carte in regola può sopravvivere a queste normative e il risultato è la ricerca di "soluzioni alternative" anche di bandiera!

Se pure Lei otterrà la patente di Comandante di Navi da Diporto non potrà migliorare di molto la Sua posizione perché le chiederanno comunque i 36 mesi di imbarco a libretto (mesi NON richiesti ai Conduttori) prima di ammetterLa all'esame di "Ufficiale del Diporto" (uguale a quello di aspirante CLC).
In ogni caso avrebbe anche bisogno di superare anche tutti i Corsi di Abilitazione professionale previsti e per alcuni degli stessi Corsi di Abilitazione professionale (ad es. RADAR) sono richiesti minimo 6 mesi di imbarco a libretto...

Che ne pensa di una bella attività in Croazia, Grecia o Spagna?
Risparmierebbe molte grane, evaderebbe il fisco italiano e consegnerebbe i suoi contributi ad un altro Paese: credo che questo sia ciò che desidera il nostro legislatore, provi a seguirne il tacito consiglio...
Cordialmente,
mic


2. Skipper in Croazia per agenzie di charter
Buongiorno,
premesso che sono anni che faccio lo skipper in Croazia con spola dall'Italia per più agenzie di charter, ovviamente con una semplice ritenuta di acconto e senza nessuna licenza (solo Patente Nautica), con le nuove normative mi sembrebbe di capire che l'unica cosa che potrebbe accadermi continuando così e che finisca in gattabuia e gettino anche le chiavi, Vero?

Lettera firmata

Risponde Michele Costabile

Gentile amico,
con l'istituzione dei nuovi Titoli del Diporto il minimo titolo
necessario per condurre imbarcazioni da noleggio nelle acque italiane è quello di "Conduttore di Imbarcazioni da Diporto adibite al Noleggio". Per le acque internazionali il minimo titolo necessario è quello di "Ufficiale del Diporto". Tutto ciò è ampiamente riportato e dibattuto nelle nostre pagine dedicate alla Professione.
Per farsi chiamare "Comandante" dovrà quindi dimostrare di possedere il titolo minimo di "Comandante de Diporto".
Leggiamo infatti dal Nuovo Codice della navigazione che:

Titolo V - Norme sanzionatorie - Illeciti amministrativi
Art. 53. - Violazioni commesse con unita' da diporto
Chiunque assume o ritiene il comando o la condotta ovvero la
direzione nautica di una unita' da diporto senza avere conseguito la prescritta abilitazione e' soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma da duemilasessantasei euro a
ottomiladuecentosessantatre euro; la stessa sanzione si applica a chi assume o ritiene il comando o la condotta ovvero la direzione nautica di una unita' da diporto senza la prescritta abilitazione perche' revocata o non rinnovata per mancanza dei requisiti; la sanzione e' raddoppiata nel caso di comando o condotta di una nave da diporto. Se il fatto e' commesso con l'impiego di un natante da diporto la sanzione e' ridotta alla meta'.
Cordialmente,

Michele Costabile


1. Patente Vela Motore S/L da tanti anni
... nel corso della mia vita ho fatto le professioni più diverse, sempre con serietà ed impegno, ma il mare è sempre stato la mia più grande passione e, ultimamente, unendo l'utile al dilettevole, ho messo a frutto la mia esperienza e ho intrapreso la professione di skipper, senza però regolarizzare la mia posizione pur avendo i necessari requisiti. Possiedo infatti la patente vela e motore S.L. da tanti anni e avrei facilmente ottenuto il titolo di "Conduttore". Ora con la nuova legge è tutto cambiato ed io non potrò più regolarizzarmi (ne pagare le tasse).
Volevo sapere se ci sono altre persone con casi analoghi e se c'e qualche speranza di sanatoria per questi.

Lettera firmata

Risponde Michele Costabile

Gentile amico,
nel caso venga mai emanato un provvedimento di moratoria esso non potrà che richiedere quantomeno la prova di aver effettuato almeno i 36 mesi di navigazione richiesti per il titolo di Ufficiale del Diporto ed il superamento dei corsi professionali obbligatori per il personale marittimo a norma IMO - STCW 95.
Questo in quanto il titolo cui Lei aspira non è solo una qualifica italiana ma è un vero e proprio Titolo Marittimo internazionalmente riconosciuto e codificato.
Più o meno ciò che è successo ai "cerusici" che nel rinascimento fungevano da barbieri e parallelamente svolgevano funzioni para-mediche applicando ad esempio le sanguisughe ai pazienti... ciò è scomparso con l'introduzione delle scuole di medicina e quindi delle università e delle lauree.

L'esercizio di qualunque professione oggi è sempre codificata e devo dire che è un vero peccato che tante persone, come Lei, abbiano esercitato la professione di skipper senza aver neanche preso in considerazione la possibilità di ottenere il titolo di Conduttore di imbarcazioni da diporto adibite al noleggio che esiste da moltissimi anni ed era ottenibile gratuitamente e senza alcuno sforzo! Perché non lo hanno fatto? Per risparmiare sulle imposte? Per spregio delle regole? Non lo so.

Lei dice che "adesso non potrà più mettersi in regola e pagare le tasse..." e questo è un vero peccato, ma mi spiega come ha potuto pagarle in passato, le tasse e i contributi, se esercitava il lavoro di Skipper senza avere il titolo di Conduttore? Molti non lo hanno mai fatto...
Mi chiede se ci sono altre persone che si trovano nella Sua stessa situazione, la risposta è che purtroppo ci sono tantissime le persone che hanno lavorato nella nautica, magari saltuariamente, in completa anarchia e fuori da ogni regola approfittando dei vuoti legislativi e di un mercato selvaggio e deregolamentato.

Oggi tutto questo è finito, l'unica cosa possibile, per chi intende fare della Marineria la propria vita ed il proprio lavoro, è trovare la strada per mettersi al livello dei marittimi del resto del mondo. Una strada complicata, in salita, ma che potrà ripagare con un mestiere riconosciuto, rispettato e remunerato.
All'interno dei margini che le ho indicato (e sottolineo SOLO all'interno del rispetto delle norme internazionali) resta comunque spazio per trattare con le istituzioni ed è in via di compilazione un "Censimento-Sondaggio" per i marittimi del diporto e del noleggio.

Questo sondaggio ha lo scopo di quantificare il problema, in modo da poter presentare alle Autorità competenti un quadro, il più possibile completo, della situazione, e di indurle ad introdurre nel provvedimento alcune modifiche che soddisfino i lavoratori della nautica.

Si tenga in contatto, spero di pubblicare entro la prossima settimana la notizia che il sondaggio è iniziato.
Cordialmente,

Michele Costabile


Adv on Yachts
Advertising su Yachts.it
La tua pubblicità fuori dai luoghi comuni




  Professione
  1. Linee guida per i marittimi del Diporto
    • Vademecum e consigli per i nuovi titoli a cura del Comandante Martucci (aprile 2006)
  2. Titolo di Conduttore: valido all'estero
    • Circolare del Ministero, 4 aprile 2006
  3. Un primo risultato per i marittimi
    • ammissione con riserva all'esame UD per chi non ha i corsi in regola
  4. Istanza AMADI e Yachts.it sulla Circolare 8.02.06
  5. Nuova circolare sui titoli professionali - 8.02.06
    • Nella nuova circolare ritornerebbe l'obbligo di avere almeno 9 mesi a libretto per poter superare il corso MAMS! Speriamo non sia vero.
  6. Circolare applicativa per i nuovi titoli - 4.11.05
    • Applicazione del DM 10 maggio 2005 n. 121
    • Libretto Allievi Ufficiali di Navigazione del diporto
    • Libretto Allievi Ufficiali di Macchina del diporto
    • Norme di compilazione certificati di abilitazione
  7. I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
    • Decreto Legislativo 10 maggio 2005, n.121
Sondaggio AMADI-Yachts.it sui nuovi titoli
I nuovi titoli: aggiornamenti
I nuovi titoli: interventi, commenti, pareri
I nuovi titoli: domande
Domande

La patente Navi e il Comando di unità da Noleggio
    domande e risposte a cura del Comandante Nicotra
    il dibattito prosegue
    Interventi e osservazioni dei Comandanti


Indice articoli Torna all'indice delle Rubriche
 
 
 
Yachts.it ©2000-2017 Comunicazione Tre Srl - P.IVA 10973441008
Corsia Agonale, 10 - 00186 ROMA
Le barche il mare i charter le crociere e i Marinai in Italia.
Portale dedicato alla nautica italiana. Charter nautico, noleggio e locazione imbarcazioni,
Acquisto e vendita imbarcazioni usate. Normative e legislazione nautica.
Marittimi ed equipaggi per il Diporto nautico e personale di bordo.
ricerca un Comandante, Marinaio, Skipper, Hostess, Steward, Cuoco

Diretto da Michele Costabile