CORSO PER ASPIRANTE MEDIATORE MARITTIMO
 
   Le rubriche di Yachts.it - Professione
 
Google
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy
Professione

I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
Possiedo un Certificato STCW Thailandese.
Come posso ottenere un Certificate of Equivalent Competency in Italia?


Indice  Indice
Riconoscimento di titoli ottenuti all'estero

Gentili Signori,
Risiedo da più di vent'anni in Thailandia dove ho ottenuto (a seguito "iter" in vigore in quel Paese) un Certificato STCW che mi abilita come "master" al comando di navi sotto le 500 ton. "Engaged on near-coastal voyages".

Da anni sono quindi al comando di una unità battente bandiera Thailandese; recentemente l'Armatore ha acquistato un'unità più grande (350 gr.ton.) iscritta nei Registri delle Cayman Isl.

La mia Nazionalità è Italiana con analoga residenza (dato che il mio lavoro in Thailandia era stagionale) e dovendo, per il nuovo incarico, uniformarmi alle Leggi in vigore alle Cayman, ho richiesto all'MCA un Certificate of Equivalent Competency (CEC) inoltrando il mio Certificato STCW Thailandese (COC). Mi è stato risposto che purtroppo la Thailandia non è inclusa nella lista dei Paesi per i quali l'MCA riconosce l'emissione di Certificati di equivalenza, pertanto il CEC mi è stato negato, consigliandomi di rivolgermi, per l'ottenimento della Certificazione, ad un Paese facente parte della lista (che mi hanno inviato), ad esempio l'Italia.

Essendo in possesso, dal 1983, della Patente illimitata a motore (fino a 24 mt), mi e`stato detto che avrei dovuto conseguire la Patente per Navi... E qui il dilemma visto che per l'ammissione all'esame è richiesta pure la Patente a vela. Ho fatto domanda per l'integrazione a vela e tra un mese potrò sostenere l'esame ma poi... potrò fare domanda per sostenere anche l'esame per la Patente per Navi o dovrò aspettare tre anni?

Inutile dire qual'è il mio stato d'animo vedendomi vanificare più di vent'anni di lavoro in mare, perdere la possibilità di proseguire nel mio lavoro ed, a 56 anni compiuti, attendere magari tre anni prima di iniziare tutto daccapo. Vi sarei infinitamente grato se poteste darmi un consiglio in merito.

Cordiali saluti e grazie.
Lettera firmata


Risponde Luciano Panizzut, AMADI

Gent.mo Comandante,
mi scusi per il ritardo con cui Le rispondo, ma tale ritardo è dovuto esclusivamente all'incertezza nella risposta corretta da darLe. D'altra parte il fatto che nemmeno le CP hanno saputo dare una risposta precisa la dice lunga.

Vediamo le possibili soluzioni:

  1. se Lei ha un certificato IMO (Master < 500 TSL) e come Lei dice questo è riconosciuto dall'Italia come valido, dal momento che i certificati mercantili vengono ritenuti automaticamente validi per il comando di unità da diporto, Le consiglio di cercare di trasformare detto certificato in quello italiano equivalente di Comandante di quarta classe. Questo Le dà diritto di comandare una unità da diporto italiana entro i limiti previsti, e può (credo) dare diritto d'ufficio al CEC MCA (Le potranno chiedere un breve corso integrativo).
  2. Nel caso della patente nautica, questa non è riconosciuta come elemento valido per ottenere alcun titolo professionale, a meno di aver ottenuto nel passato il titolo di "conduttore di imbarcazioni da noleggio", e non mi sembra essere il Suo caso.

Concludendo, il consiglio che posso darLe è quello di provare a percorrere la prima strada, in attesa di ulteriori ed auspicabili chiarimenti e sviluppi che ci attendiamo a breve dal Ministero per quanto riguarda l'applicazione del nuovo Regolamento sui Titoli Professionali del Diporto.

Cordiali saluti,
AMADI
Com.te Luciano Panizzutt

Adv on Yachts
Advertising su Yachts.it
La tua pubblicità fuori dai luoghi comuni




  Professione
  1. Linee guida per i marittimi del Diporto
    • Vademecum e consigli per i nuovi titoli a cura del Comandante Martucci (aprile 2006)
  2. Titolo di Conduttore: valido all'estero
    • Circolare del Ministero, 4 aprile 2006
  3. Un primo risultato per i marittimi
    • ammissione con riserva all'esame UD per chi non ha i corsi in regola
  4. Istanza AMADI e Yachts.it sulla Circolare 8.02.06
  5. Nuova circolare sui titoli professionali - 8.02.06
    • Nella nuova circolare ritornerebbe l'obbligo di avere almeno 9 mesi a libretto per poter superare il corso MAMS! Speriamo non sia vero.
  6. Circolare applicativa per i nuovi titoli - 4.11.05
    • Applicazione del DM 10 maggio 2005 n. 121
    • Libretto Allievi Ufficiali di Navigazione del diporto
    • Libretto Allievi Ufficiali di Macchina del diporto
    • Norme di compilazione certificati di abilitazione
  7. I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
    • Decreto Legislativo 10 maggio 2005, n.121
Sondaggio AMADI-Yachts.it sui nuovi titoli
I nuovi titoli: aggiornamenti
I nuovi titoli: interventi, commenti, pareri
I nuovi titoli: domande
Domande

La patente Navi e il Comando di unità da Noleggio
    domande e risposte a cura del Comandante Nicotra
    il dibattito prosegue
    Interventi e osservazioni dei Comandanti


Indice articoli Torna all'indice delle Rubriche
 
 
 
Yachts.it ©2000-2017 Comunicazione Tre Srl - P.IVA 10973441008
Corsia Agonale, 10 - 00186 ROMA
Le barche il mare i charter le crociere e i Marinai in Italia.
Portale dedicato alla nautica italiana. Charter nautico, noleggio e locazione imbarcazioni,
Acquisto e vendita imbarcazioni usate. Normative e legislazione nautica.
Marittimi ed equipaggi per il Diporto nautico e personale di bordo.
ricerca un Comandante, Marinaio, Skipper, Hostess, Steward, Cuoco

Diretto da Michele Costabile