CORSO PER ASPIRANTE MEDIATORE MARITTIMO
 
   Le rubriche di Yachts.it - Professione
 
Google
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy
Professione

Validità di titoli inglesi in Italia.


Indice  Indice
La domanda

22 marzo 2006

Gentili redattori di Yachts.it,
per cominciare, grazie per l’eccellente servizio di consulenza che offrite. Vi scrivo per chiedervi cortesemente un parere sull’utilita’ di frequentare un corso di vela all’estero. Mi trovo in Irlanda dove sto frequentando un master universitario. Recentemente ho scoperto l’esistenza in Inghilterra di un corso della UKSA (che dovrebbe essere la scuola di vela inglese per eccellenza- www.uksa.org) per Ocean Graduate e la cosa mi sta tentando alquanto. Per 20.000 €, in 23 intense settimane di corso, con 70 giorni di navigazione, una traversata oceanica e 3000 miglia nautiche, ti portano da zero ad avere le seguenti qualifiche:

UKSA Ocean Graduate Course Completion Certificate.
RYA / MCA Coastal Skipper / Yachtmaster Sail Certificate.
RYA Coastal Skipper Power qualification
RYA Yachtmaster Ocean Certificate of Competence.
RYA / DoT Commercial Endorsement
RYA / MCA Yachtmaster Offshore Theory.
RYA Yachtmaster Ocean Theory certificate, Shorebased.
MCA Long Range Radiotelephone Operators Certificate.
MCA Personal Survival Techniques.
MCA Personal Safety and Social Responsibility.
MCA Fire Prevention and Fire Fighting.
MCA Elementary First Aid.
MCA Proficiency in Medical First Aid Aboard Ship.
RYA National Powerboat level 2 certificate.
RYA International Certificate of Competence
RYA Diesel Engine Maintenance Course Certificate.
RYA Small Craft Radar course.
MCA Approved Engine Course (AEC).
MCA Ship Security Officer qualification.
NCFE Professional Development Certificate for the Outdoor Industry

Il corso, anche partendo da zero, consente (teoricamente) di immettersi sul mercato del lavoro in qualità di skipper, con la possibilità di condurre natanti fino a 200 tonnellate e 24 metri di lunghezza più o meno in tutto il mondo.Mi sembra di capire però che ciò non varrebbe per il mercato italiano. Le domande, che forse hanno già trovato parziale risposta in precedenti articoli (me ne scuso in tal caso) sono le seguenti, scusate anche l’ingenuità delle stesse e la scarsa conoscenza delle disposizioni legislative:

  1. Le competenze acquisite sarebbero sufficienti ad immettersi sul mercato del lavoro nel Mediterraneo (conoscendo bene inglese e tedesco) con competenza e possibilità di trovare impieghi o in realtà viene richiesta più esperienza di navigazione?
  2. C’è una sufficiente domanda di skipper e aiuto skipper tale da rendere un simile percorso praticabile?
  3. Se ci fosse qualche possibilità, la cosa significherebbe fare la gavetta per alcuni anni a 1000 € al mese trepidando sempre per trovare la prossima occupazione e dovendosi trovare in inverno qualcos’altro da fare o ci si potrebbe garantire una certa stabilità economica?
  4. Che strada dovrei seguire per poter risultare abilitato alla professione di skipper in Italia una volta conseguite le certificazioni del corso? Le stesse come se partissi da zero?
    (beh, a questa domanda, come alle seguenti, credo che se conducessi un indagine approfondita potrei trovare risposta da solo... se però poteste rispondere, anche solo telegraficamente, mi fareste una cortesia...)
  5. Potrei noleggiare semplicemente delle barche in Italia per portare in giro amici o dovrei comunque conseguire la patente nautica italiana?
  6. Esistono dei corsi simili in Italia?

Beh, spero di non avervi sovraccaricato di domande...
ringraziandovi anticipatamente,

vi mando i piu’ cordiali saluti
Roberto


Risponde Michele Costabile

Gentile Roberto,
l'Italia riconosce validità a tutti i titoli IMO - STCW e nessun altro.
Non esiste quindi alcuna equipollenza tra titoli inglesi e titoli IMO.
Il possesso di un titolo YachtMaster non ha in Italia alcuna validità.
Con queste premesse chi voglia esercitare in Italia nella nautica commericle (charter) deve avere almeno il vecchio titolo (non viene più rilasciato) non IMO di Conduttore di imbarcazioni da diporto adibite al noleggio, valido per le sole imbarcazioni italiane o in alternativa il titolo di Ufficiale del Diporto che abilita alla professione anche nel resto del mondo che fa riferimento alle norme della International Maritime Organization.
Gli inglesi, come sempre, fanno per conto proprio (del resto guidano a sinistra, utilizzano i gallono, i pollici, le yarde...) ma una buona parte del mondo non accetta le loro certificazioni.
Se Lei prende in locazione unaa barca in Italia Le è sufficiente avere la patente e potrà andare in giro con tutti gli amici che crede (se la prende a noleggio l'unità avrà un suo equipaggio e quindi il problema non si pone).
Se desidera diventare skipper di professione dovrà seguire tutto l'iter descritto, tra le altre, nelle linee guida pubblicate sul nostro portale e più dettagliatamente nel Decreto Legislativo 10 maggio 2005, n.121.

Cordiali saluti e buona fortuna,
mic


Adv on Yachts
Advertising su Yachts.it
La tua pubblicità fuori dai luoghi comuni




  Professione
  1. Linee guida per i marittimi del Diporto
    • Vademecum e consigli per i nuovi titoli a cura del Comandante Martucci (aprile 2006)
  2. Titolo di Conduttore: valido all'estero
    • Circolare del Ministero, 4 aprile 2006
  3. Un primo risultato per i marittimi
    • ammissione con riserva all'esame UD per chi non ha i corsi in regola
  4. Istanza AMADI e Yachts.it sulla Circolare 8.02.06
  5. Nuova circolare sui titoli professionali - 8.02.06
    • Nella nuova circolare ritornerebbe l'obbligo di avere almeno 9 mesi a libretto per poter superare il corso MAMS! Speriamo non sia vero.
  6. Circolare applicativa per i nuovi titoli - 4.11.05
    • Applicazione del DM 10 maggio 2005 n. 121
    • Libretto Allievi Ufficiali di Navigazione del diporto
    • Libretto Allievi Ufficiali di Macchina del diporto
    • Norme di compilazione certificati di abilitazione
  7. I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
    • Decreto Legislativo 10 maggio 2005, n.121
Sondaggio AMADI-Yachts.it sui nuovi titoli
I nuovi titoli: aggiornamenti
I nuovi titoli: interventi, commenti, pareri
I nuovi titoli: domande
Domande

La patente Navi e il Comando di unità da Noleggio
    domande e risposte a cura del Comandante Nicotra
    il dibattito prosegue
    Interventi e osservazioni dei Comandanti


Indice articoli Torna all'indice delle Rubriche
 
 
 
Yachts.it ©2000-2017 Comunicazione Tre Srl - P.IVA 10973441008
Corsia Agonale, 10 - 00186 ROMA
Le barche il mare i charter le crociere e i Marinai in Italia.
Portale dedicato alla nautica italiana. Charter nautico, noleggio e locazione imbarcazioni,
Acquisto e vendita imbarcazioni usate. Normative e legislazione nautica.
Marittimi ed equipaggi per il Diporto nautico e personale di bordo.
ricerca un Comandante, Marinaio, Skipper, Hostess, Steward, Cuoco

Diretto da Michele Costabile