CORSO PER ASPIRANTE MEDIATORE MARITTIMO
 

   Le rubriche di Yachts.it - Professione

 
Google
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy
Professione Istanza AMADI - Yachts.it
sulla Circolare 8.02.2005

Indice  Indice

19 febbraio 2006

Gentili amici,
lo "sconto di mesi di navigazione a libretto", riconosciuto, per un verso, ai Conduttori ed ai possessori di patente per navi rischia di essere, per altro verso, interamente vanificato dall'obbligo di effettuare il periodo di nove mesi di imbarco per frequentare i corsi MAMS. (cfr. Circolare 8.02.2005)

Anche al fine di evitare il rischio di un vasto contenzioso AMADI e Yachts.it hanno redatto ed inviato la lettera che riportiamo di seguito contenente la richiesta di chiarimenti e la proposta di una interpretazione del vigente Regolamento e delle sue Norme transitorie che eviti di vanificare la spesa di milioni di euro e centinaia di migliaia di ore di studio affrontati da migliaia di Marittimi del diporto.

Eccone il testo completo


Da: Yachts.it - Michele Costabile <info@yachts.it>
Data: 19 febbraio 2006 18:21:41 GMT+01:00
A: Vanda Rebuffat <navig3@infrastrutturetrasporti.it>, urp@infrastrutturetrasporti.it, guardiacostiera@guardiacostiera.it, roma@guardiacostiera.it
Cc: Giorgio Casti <acasti@bolina.it>, Maurizio Anzillotti - SoloVela <m.anzillotti@solovela.net>, redazione@solovela.net, info@farevela.net, giornaledellavela@panamaeditore.it, info@nautica.it, comunicati@nautica.it, r.passoni@farevela.net, info@sailingchannel.it, mondosommerso@edolimpia.it, info@mondonautico.it, info@mondobarcamarket.it, web@vivereilmare.it, travel@mondadori.it, redazione@lagenziadiviaggi.it, redazione@travellinginterline.it, stampa@vogliadivela.net, velanet@velanet.it, info@blumareonline.it, info@mondobarcamarket.it, Nautica e Turismo <redazione@nauticaeturismo.it>
Oggetto: Interpretazione D.M. 5.5.2005, n. 121

Al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Dipartimento per la Navigazione
ed il Trasporto Marittimo ed Aereo

Settore della nautica da diporto
C. Att.ne Gent. Dr. Dott. Massimo Provinciali
C. Att.ne Dr.ssa Vanda Rebuffat
Viale dell’Arte 16 – 00144 Roma RM
navig3@infrastrutturetrasporti.it

Al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Ufficio Relazioni con il Pubblico

Via Caraci, 36 - 00157 Roma
urp@infrastrutturetrasporti.it

Al Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto
Ammiraglio Ispettore Capo (CP) Luciano DASSATTI

Reparto secondo Ufficio primo
Tel. 06.5908.1
Viale dell'Arte, 16 - 00144 Roma RM
guardiacostiera@guardiacostiera.it

Alla Direzione Marittima - Capitaneria di Porto di ROMA
Contrammiraglio (CP) Franco MULAS

Tel: 06656171
Viale Traiano - Fiumicino 37 - 00054 RM
roma@guardiacostiera.it

e per conoscenza a
acasti@bolina.it
m.anzillotti@solovela.net
redazione@solovela.net
info@farevela.net
giornaledellavela@panamaeditore.it
info@nautica.it
comunicati@nautica.it
r.passoni@farevela.net
info@sailingchannel.it
mondosommerso@edolimpia.it
info@mondonautico.it
info@mondobarcamarket.it
web@vivereilmare.it
travel@mondadori.it
redazione@lagenziadiviaggi.it
redazione@travellinginterline.it
stampa@vogliadivela.net
velanet@velanet.it
info@blumareonline.it
info@mondobarcamarket.it
redazione@nauticaeturismo.it

Spett.li Enti,
la presente intende porre all’attenzione degli organi competenti una delicata problematica interpretativa sollevata dalla recente normativa sui titoli professionali del diporto di cui in oggetto. Come si sa, il D.M. 5.5.2005, n. 121 ha adottato il regolamento recante l'istituzione e la disciplina dei titoli professionali del diporto, ha dettato una disciplina relativa al conseguimento dei nuovi titoli professionali del diporto.
L'art. 14 del D.M. n. 121/05, che detta la disciplina transitoria, ha previsto che "possono conseguire, entro diciotto mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento, il certificato di ufficiale di navigazione del diporto" coloro i quali siano in possesso dei "requisiti previsti dall'articolo 5, comma 2, del presente regolamento ad ESCLUSIONE del requisito indicato alla lettera c).”.

In buona sostanza, la norma ha inteso consentire ai titolari dei titoli professionali previgenti di dimostrare la loro qualificazione e competenza professionale indipendentemente dalla prova dell’espletamento di un periodo di addestramento assai lungo (sicuramente tal’è, per la nautica da diporto, un periodo di navigazione di 36 mesi).

La norma transitoria, che ha una vigenza limitata a diciotto mesi dal 5 luglio 2005 (data dell’entrata in vigore del Decreto Ministeriale), non ha eccettuato dai requisiti necessari per il conseguimento del nuovo titolo la frequenza ai corsi di cui alla lett. d), art. 5, cit.. Tale disposizione ha imposto a migliaia di Marittimi del diporto a frequentare i Corsi di addestramento professionale ed a riprendere i testi di studio per prepararsi all'esame di Aspirante Capitano di Lungo Corso, investendo diverse migliaia di euro e sacrificando allo studio tantissimi giorni di lavoro.

A tutte queste persone ovviamente auguriamo di aver bene investito il proprio tempo e denaro per recepire le indicazioni desumibili dal regolamento al fine di costruire per se e per la propria Categoria un futuro professionale più qualificato e riconosciuto a livello internazionale.
E, tuttavia, gli sforzi compiuti in vista di una piena qualificazione del personale del diporto potrebbero rivelarsi vani.
Invero, a lettera d) dell’art.5 del citato D.M. n. 121/05, applicabile come ricordato anche ai soggetti in possesso dei titoli professionali in scadenza, richiede di "aver effettuato, con esito favorevole, i corsi antincendio di base, sopravvivenza e salvataggio, sicurezza personale e responsabilità sociali (PSSR), Marittimo Abilitato ai Mezzi di Salvataggio (MAMS), Global Maritime Distress Safety System (GMDSS) e Radar (... )".

Orbene, la frequenza di alcuni di questi Corsi presuppone, secondo le norme IMO-STCW, che il corsista dimostri un certo numero di mesi di imbarco a libretto (ad es. 9 mesi per frequentare il Corso MAMS). Appare evidente che lo "sconto", riconosciuto, per un verso, ai titolari dei pregressi titoli è stato, per altro verso, interamente vanificato dalla previsione, implicita nel rinvio all’art. 5, lett.d), dell’obbligo di effettuare periodo di nove mesi di imbarco per frequentare i corsi internazionali.

Ma vi è di più.

Il conduttore o il patentato Navi da Diporto dovrebbe riuscire a marcare a libretto 9 mesi di navigazione nel ristrettissimo tempo concesso dalla “finestra“di 18 mesi per il passaggio dal titolo attuale (Conduttore o Patentato Navi) al titolo di Ufficiale. Tuttavia, tale previsione, come già osservato, trascura la peculiarità della nautica da diporto, nel quale la navigazione è essenzialmente discontinua e stagionale, talché la possibilità di assommare nove mesi di navigazione a libretto nel charter nautico può richiedere anche diversi anni!

La norma, quindi, è contraria a ragionevolezza e proporzione, cioè ai principi che dovrebbero guidare le scelte dell’Amministrazione in tutti i settori, soprattutto quando è in gioco la tutela del lavoro, dell’iniziativa economica privata e l’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge (è nota la giurisprudenza costituzionale e amministrativa in punto di applicazione degli artt. 3, e 97 della carta fondamentale).

A nostro sommesso avviso, anche al fine di evitare il rischio di un vasto contenzioso, è necessario ricondurre a logicità e ragionevolezza la previsione transitoria, prevedendo un corrispondente prolungamento della “finestra” ovvero chiarendo che il comma 2, art. 14, D.M., 12/05 (che prevede che il titolo di conduttore conserva “validità e specie di abilitazione”), è, in realtà, norma vigente a tempo indeterminato, non limitata nella sua vigenza ad un limitato periodo transitorio.

E’ prospettabile un’ulteriore conclusione, suggerita ancora una volta dalla logica e ragionevolezza, che consiste nel ritenere che coloro i quali abbiano superato il richiesto esame, provvisoriamente equipollente, di Aspirante Capitano di Lungo Corso (da svolgersi, secondo la recente Circolare del 8 febbraio 2006, "tenendo conto del percorso formativo del singolo candidato") abbiano con ciò soddisfatto tutti i requisiti imposti dal Regolamento per il passaggio al nuovo Titolo.

Ovviamente, tali soggetti dovranno dimostrare, anche in un secondo momento e quindi OLTRE il limite dei 18 mesi dall'entrata in vigore del D.M. 10.5.2005, n.121, di aver adempiuto ANCHE agli obblighi imposti dall'IMO-STCW relativamente ai Corsi di Addestramento ed alle restrizioni imposte per essi (vedi 9 mesi per frequentare il MAMS). Tale INTERPRETAZIONE logica, ragionevole e proporzionata allo scopo perseguito dall’Amministrazione, ci sembra anche l'unica possibile per non creare sbarramento al completamento della formazione già iniziata da parte di migliaia di persone che vedrebbero vanificata la spesa di milioni di euro e centinaia di migliaia di ore di studio(preme ribadire la peculiarità del settore di navigazione, in passato obliterata dal legislatore: vale a dire che nel diporto da charter l’impiego in navigazione è essenzialmente discontinuo talché la possibilità di assommare 36 mesi di navigazione a libretto può richiedere anche molti anni...).

L’interpretazione proposta può consentire, invece, di proseguire nel lungimirante piano per l'emersione di un vasto bacino di lavoro sommerso che nel corso degli anni si è creato nel diporto.

Fiduciosi che Codesti Enti, che ben conoscono le peculiarità (ed hanno a cuore le prospettive di sviluppo) del settore del diporto nautico, sapranno offrire una soluzione del problema prospettato mediante una modifica e/o un chiarimento della disciplina regolamentare, ringraziamo sentitamente per l'attenzione.

firmato

AMADI
Associazione Marittimi del Diporto
il presidente - Com.te Oscar Borghini
il tesoriere Com.te Luciano Panizzutt

Yachts.it
Portale dei Marittimi del Diporto
Prof. Michele Costabile,
Avv. Andrea Faccon


Leggi i commenti dei Marittimi

Adv on Yachts
Advertising su Yachts.it
La tua pubblicità fuori dai luoghi comuni




  Professione
  1. Linee guida per i marittimi del Diporto
    • Vademecum e consigli per i nuovi titoli a cura del Comandante Martucci (aprile 2006)
  2. Titolo di Conduttore: valido all'estero
    • Circolare del Ministero, 4 aprile 2006
  3. Un primo risultato per i marittimi
    • ammissione con riserva all'esame UD per chi non ha i corsi in regola
  4. Istanza AMADI e Yachts.it sulla Circolare 8.02.06
  5. Nuova circolare sui titoli professionali - 8.02.06
    • Nella nuova circolare ritornerebbe l'obbligo di avere almeno 9 mesi a libretto per poter superare il corso MAMS! Speriamo non sia vero.
  6. Circolare applicativa per i nuovi titoli - 4.11.05
    • Applicazione del DM 10 maggio 2005 n. 121
    • Libretto Allievi Ufficiali di Navigazione del diporto
    • Libretto Allievi Ufficiali di Macchina del diporto
    • Norme di compilazione certificati di abilitazione
  7. I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
    • Decreto Legislativo 10 maggio 2005, n.121
Sondaggio AMADI-Yachts.it sui nuovi titoli
I nuovi titoli: aggiornamenti
I nuovi titoli: interventi, commenti, pareri
I nuovi titoli: domande
Domande

La patente Navi e il Comando di unità da Noleggio
    domande e risposte a cura del Comandante Nicotra
    il dibattito prosegue
    Interventi e osservazioni dei Comandanti


Indice articoli Torna all'indice delle Rubriche
 
 
 
Yachts.it ©2000-2017 Comunicazione Tre Srl - P.IVA 10973441008
Corsia Agonale, 10 - 00186 ROMA
Le barche il mare i charter le crociere e i Marinai in Italia.
Portale dedicato alla nautica italiana. Charter nautico, noleggio e locazione imbarcazioni,
Acquisto e vendita imbarcazioni usate. Normative e legislazione nautica.
Marittimi ed equipaggi per il Diporto nautico e personale di bordo.
ricerca un Comandante, Marinaio, Skipper, Hostess, Steward, Cuoco

Diretto da Michele Costabile