CORSO PER ASPIRANTE MEDIATORE MARITTIMO
 
   Le rubriche di Yachts.it - Burocrazia
 
Google
 
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy
Burocrazia 11 gennaio 2005 - nota informativa del Consolato Italiano a Spalato

Istruzioni di ingresso di natanti ed imbarcazioni nel registro croato


Indice  Indice

Caro Michele,
 
come saprai le società di Charter della costa adriatica sono un pò in fibrillazione per le notizie confuse, relative alla nuova normativa Croata Art 1030 da Gazzetta Ufficiale 18/04.
Crediamo di fare cosa gradita inviando una traduzione della legge menzionata, che potrebbe forse chiarire alcuni dubbi.
Sul sito del consolato Italiano a Spalato consolatospalato.org cliccando  su navigazione escono il testo di legge in Inglese e alcuni redazionali che trattano l'argomento.
Invito chiunque fosse in possesso di notizie al riguardo di creare un forum. COLLABORIAMO!!!

Saluti a tutti  
Marco Paolo Bovani
Mare Mio Sailing & Charter
via Giolitti 6
65016 Montesilvano (PE)

tel. 085.694009
fax. 085694009
cell. 335.56.06.839


Dal Consolato Italiano a Spalato

11 gennaio 2005 - nota informativa
Il nuovo Codice della navigazione croato ha introdotto numerose novità.
Tra i punti di maggiore interesse per i diportisti ed i turisti italiani e' quello relativo alle attivita' di noleggio imbarcazioni per turismo. A tale proposito si pubblica una comunicazione qui trasmessa dal competente ministero croato.

In accordo con l'articolo 1030 del Codice Marittimo Croato (Gazzetta Ufficiale n.181/04), le operazioni di noleggio nelle acque territoriali e nelle acque interne della repubblica Croata   relative ad una imbarcazione o ad un   natante straniero, che alla data di ingresso, in forza del Codice Marittimo qui allegato, detiene una valida licenza di noleggio, possono essere portate avanti entro e non oltre il 30 giugno 2005, a condizione che:

•  il proprietario o operatore dell'imbarcazione/natante abbia sottoscritto una richiesta di ingresso per la sua imbarcazione o natante nell'apposito Registro.

La richiesta di registrazione dovrà essere sottoscritta su un modulo speciale, Modulo CH1, che sarà parte integrante delle istruzioni qui di seguito allegate. L'ingresso del natante nel registro dovrà essere fatto presso l'ufficio delle Autorità Portuali che esercita giurisdizione sull'area della persona fisica o legale proprietaria dell'imbarcazione o presso l'ufficio delle Autorità Portuali dove il natante è fermo per la maggior parte del tempo. L'ingresso delle imbarcazioni nell'apposito registro dovrà essere fatta in accordo con l'ufficio delle Autorità Portuali che hanno giurisdizione sull'area della persona fisica o legale proprietaria dell'imbarcazione   o presso l'ufficio delle Autorità portuali dove il natante è fermo per la maggior parte del tempo.

•  Il proprietario/operatore dell'imbarcazione/natante sia stato debitamente registrato per condurre operazioni commerciali (noleggio) nella Repubblica di Croazia.

La richiesta di ingresso nel registro può essere fatta dal proprietario/operatore del natante/imbarcazione. Comunque, in accordo con l'art.9, paragrafo 4 del Codice marittimo Croato, prima della data di approvazione della decisione di ingresso definitivo nel registro, il proprietario del natante/imbarcazione dovrà aver acquisito lo status di persona fisica nazionale o legale registrata per condurre le operazioni commerciali, soddisfacendo inoltre le richieste stipulate da un regolamento separato.

•  La richiesta sia accompagnata da quanto segue:

3.1. Licenza per la conduzione temporanea di operazioni di noleggio.
La licenza di cui sopra dovrà essere rilasciata dal ministero e dovrà essere valida per un periodo non ulteriore al 30 settembre 2005. dovrà essere rilasciata dietro pagamento di una tassa. L'ammontare della tassa sarà regolato dal Ministero nel suo Decreto/Ordinanza   sulle Tasse per la licenza di noleggio natanti ed imbarcazioni. L'ammontare della tassa è riportato nel supplemento CH2 che sarà parte integrante di queste istruzioni. La richiesta sarà avanzata dal proprietario/operatore di un natante/imbarcazione straniera che detiene una licenza di noleggio valida. La tassa per la licenza temporanea di noleggio   sarà pagabile in favore della Tesoreria di Stato della repubblica di Croazia, C/C n. 1001005-1863000160. Quando si riempie il modulo di versamento, va riportato il numero ‘65' nel riquadro denominato “modello” a sinistra, mentre il numero ‘7005-053-1087' va riportato nel riquadro denominato ‘poziv na broj odobrenja' (riferimento al numero di approvazione).

3.2. certificato di proprietà dell'imbarcazione/natante.
I seguenti documenti possono esser esibiti come prova della proprietà dell'imbarcazione: contratto di vendita, leasing, certificazione di un precedente registro. Tutti i documenti (pubblici o privati) dovranno avere la stessa valenza di un documento di proprietà.

3.3 Prova di cancellazione dell'imbarcazione dal registro straniero, nel caso in cui essa vi fosse precedentemente registrata.
Se, al momento di sottoscrivere la richiesta il proprietario dell'imbarcazione non possiede prova certa della cancellazione   (Certificato di cancellazione), egli può, invece, sottoscrivere la richiesta   di cancellazione certificata da un notaio, ma sarà tenuto a presentare il Certificato di cancellazione entro la data di registrazione finale, che avverrà non più tardi del 30 settembre 2005.

3.4. Certificato di specifiche tecniche dell'imbarcazione, accompagnato da un certificato che sancisca l'idoneità del natante, a livello tecnico, ad entrare nel registro croato delle imbarcazioni.

Dove l'imbarcazione porta il marchio CE o un certificato emesso dalla competente amministrazione o società, come specificato nell'allegato CH3 di queste istruzioni, il suddetto documento sarà accettato a condizione che l'ufficio delle autorità portuali o chi di competenza faccia le dovute indagini, come quelle compiute all'epoca della richiesta di noleggio sottoscritta precedentemente all'ingresso in forza del Codice Marittimo qui allegato. Entro un anno dalla data di registrazione , si porteranno avanti le indagini principali atte a rilevare l'affidabilità dell'imbarcazione, in accordo con il Regolamento Marittimo e le Norme Tecniche.

Le indagini sull'imbarcazione (per natanti fino a 12 metri di lunghezza saranno condotte dall'ufficio delle Autorità portuali o dal suo distaccamento, mentre quelle per imbarcazioni oltre i 12 metri di lunghezza saranno condotte dal Registro croato delle Imbarcazioni. Se l'imbarcazione non esibisce tutti i documenti sopra citati emessi da un autorità competente, il Registro Croato delle imbarcazioni esaminerà la documentazione e i risultati delle indagini sulla stessa allo scopo di accertare la presenza di specifiche tecniche necessarie all'ingresso in un registro croato o un registro delle imbarcazioni.

3.5. Certificato di Identità (nome) dell'imbarcazione.
Il suddetto certificato deve essere ottenuto per yachts superiori a 12 metri in lunghezza, mentre non è richiesto per imbarcazioni di altro tipo. Detto certificato deve essere sottoscritto dal Ministero. La richiesta per ottenerlo è contenuta nell'allegato CH4 delle istruzioni.

3.6. Certificato contro la responsabilità per danni causati a terze persone.
La polizza assicurativa non è richiesta per imbarcazioni con uscita propulsiva inferiore ai 15KW.

3.7. Ricevuta comprovante il pagamentoper l'iscrizione di una imbarcazione nell'apposito registro per imbarcazioni. L'ammontare di detta tassa è scritto nell'allegato CH5.
La suddetta tassa sarà pagabile in favore della Tesoreria di stato della Repubblica di Croazia, C/C. n.1001005-1863000160. Nel riempire il bollettino di pagamento, scrivere il n.65 nel riquadro ‘model' a sinistra, mentre il n. 7005-053-1087 si dovrà riportare nel riquadro con la dicitura ‘poziv na broj odobrenja' (riferimento n. di approvazione).

3.8. Dichiarazione doganale relativa all'importazione temporanea dell'imbarcazione.
Sulla base della richiesta come riportata nel paragrafo I. di queste istruzioni, un ufficio delle Autorità portuali o un suo Distaccamento dovrà emettere il certificato di ingresso con prelazione/priorità per l'imbarcazione.

III. L'imbarcazione di cui al Paragrafo II. Dovrà avere diritto e dovere di esporre la bandiera della Repubblica Croata e di conseguenza, non è richiesta la descrizione.

IV. Quando, insieme ai documenti di cui al Par. I.3., il proprietario dell'imbarcazione sottoscrive il Certificato di Cancellazione, lo sdoganamento, la prova che la tassa sul valore aggiunto è stata pagata, l'ufficio delle autorità portuali dovrà occuparsi delle procedure finali di registrazione ed emetterà il certiicato di Registrazione dell'imbarcazione e la licenza.

V. Il proprietario dell'imbarcazione dovrebbe, entro il 30 settembre 2005, sottoscrivere il certificato di Cancellazione, prova dello sdoganamento, il pagamento di una tassa, l''ufficio delle autorità portuali o il suo distaccamento dovrà emettere il certificato di cancellazione della prelazione di ingresso dell'imbarcazione.
Adv on Yachts
Advertising su Yachts.it
La tua pubblicità fuori dai luoghi comuni



Rubriche - indice dei contributi

  Leggi e Normative
  1. Il nuovo Codice della Nautica da Diporto
    • Decreto Legislativo 18 luglio 2005, n.171
  2. Commenti ai contenuti ed alle novità
    • a cura di C-Marina Magazine
  3. Il vecchio Codice della Navigazione
    • Ora sostituito dal Decreto Legislativo 171/2005
  4. Disciplina della locazione e noleggio di unità da diporto
    • Legge 23 dicembre 1996, n. 647
  1. La Direttiva 94/25/CE per le unità da diporto
  2. Natanti: noleggio e locazione, legge n. 553 D.L. 21.10.96
  3. Locazione con Skipper di unità da diporto
    il quadro normativo del settore
  4. Imbarco su unit battenti bandiera estera
Domande

  Professione
  1. Linee guida per i marittimi del Diporto
    • Vademecum e consigli per i nuovi titoli a cura del Comandante Martucci (aprile 2006)
  2. Titolo di Conduttore: valido all'estero
    • Circolare del Ministero, 4 aprile 2006
  3. Un primo risultato per i marittimi
    • ammissione con riserva all'esame UD per chi non ha i corsi in regola
  4. Istanza AMADI e Yachts.it sulla Circolare 8.02.06
  5. Nuova circolare sui titoli professionali - 8.02.06
    • Nella nuova circolare ritornerebbe l'obbligo di avere almeno 9 mesi a libretto per poter superare il corso MAMS! Speriamo non sia vero.
  6. Circolare applicativa per i nuovi titoli - 4.11.05
    • Applicazione del DM 10 maggio 2005 n. 121
    • Libretto Allievi Ufficiali di Navigazione del diporto
    • Libretto Allievi Ufficiali di Macchina del diporto
    • Norme di compilazione certificati di abilitazione
  7. I nuovi titoli per la Nautica da Diporto
    • Decreto Legislativo 10 maggio 2005, n.121
Sondaggio AMADI-Yachts.it sui nuovi titoli
I nuovi titoli: aggiornamenti
I nuovi titoli: interventi, commenti, pareri
I nuovi titoli: domande
Domande

La patente Navi e il Comando di unità da Noleggio
    domande e risposte a cura del Comandante Nicotra
    il dibattito prosegue
    Interventi e osservazioni dei Comandanti


  Burocrazia

Ticket per ormeggiare in Sardegna!
Pagamenti tra i 1.000 e i 15.000 euro a barca per la stagione 2006

Interventi
Domande

Indice articoli Le altre rubriche
 
 
 
Yachts.it ©2000-2017 Comunicazione Tre Srl - P.IVA 10973441008
Corsia Agonale, 10 - 00186 ROMA
Le barche il mare i charter le crociere e i Marinai in Italia.
Portale dedicato alla nautica italiana. Charter nautico, noleggio e locazione imbarcazioni,
Acquisto e vendita imbarcazioni usate. Normative e legislazione nautica.
Marittimi ed equipaggi per il Diporto nautico e personale di bordo.
ricerca un Comandante, Marinaio, Skipper, Hostess, Steward, Cuoco

Diretto da Michele Costabile