CORSO PER ASPIRANTE MEDIATORE MARITTIMO
 
   Le rubriche di Yachts.it - Burocrazia
 
Google
 
Home
info e privacy
Ricerche charter
 per area
 per porto
 per periodo
 individuali
 operatori
 skipper-armatori
 last-minute
 promozioni
Offerte usato
 le barche
 gli operatori
 le promozioni
Multiproprieta
 operatori
Scuole ed altro
 crociere a tema
 operatori
 notiziari
 tecnica
Gente di Mare
 ricerca personale
 di bordo

 offerte di lavoro
 formazione
Rubriche
 leggi e normative
 professione
 burocrazia
 tecnica
 scrivi a Yachts.it
Le Rotte
Racconti
Registrazione
Login utenti

Privacy Policy
Vedi Scheda
Acquistare una barca in Spagna
Quali pratiche per Società di charter?

Indice  Indice
La domanda

8 febbraio 2006

Gentile redazione,
siamo una neo costituita societa' di charter.
Stiamo acquistando una imbarcazione in Spagna.
Volevo sapere quali sono le pratiche da seguire, se c'e' un registro dove iscriversi per poter noleggiare l'imbarcazione, se serve la visita del RINA, e cosi' via.

Vi ringrazio anticipatamente
Massimo


Risponde Michele Costabile

Gentile Amico,
Prendo per scontato (anche se Lei non lo specifica) che la barca acquistata in Spagna batterà bandiera italiana.
La barca dovrà quindi essere importata esibendo tutta la documentazione richiesta in Europa e fornita da tutti i produttori europei (norme CE).
Una volta immatricolata in Italia le pratiche necessarie per preparare la barca all'attività di noleggio si riducono alla semplice iscrizione sul libretto della destinazione d'uso della barca a "Noleggio e locazione".
L'iscrizione viene registrata a richiesta dell'armatore presso la Capitaneria di Porto di armamento.

Occorre quindi che l'assicurazione venga ampliata alla destinazione d'uso commerciale (il premio assicurativo cresce rispetto al semplice diporto).
Qualunque società può esercitare l'attività di noleggio purché rientri negli scopi sociali dichiarati in Camera di Commercio.
La visita RINA è ovviamente necessaria e deve essere periodicamente rinnovata (con la destinazione a charter ovviamente gli impegni non decrescono rispetto all'uso per il diporto).

Per esercitare l'attività di locazione non serve altro.
Per l'esercizio del noleggio occorre che il personale di bordo abbia i Titoli Professionali in regola ovvero almeno il titolo di "Conduttore di imbarcazioni da diporto adibite al noleggio" se l'esercizio avviene nelle sole acque territoriali italiane.
(cfr. numerosi interventi e comunicati alla pagina http://www.yachts.it/ITA/Rubriche/Professione)

Per quanto non avessi menzionato fa fede ovviamente il Il nuovo Codice della Nautica da Diporto - Decreto Legislativo 18 luglio 2005, n.171 (pubblicato su molte nostre pagine a partire dall'indirizzo http://www.yachts.it/ITA/Rubriche/Leggi).

L'Associazione di riferimento per il Noleggio in Italia è l'AINUD - Associazione Italiana Noleggio Unita da Diporto - Member of European Board of Yacht Charter Associations - http://www.ainud.it/Contatti.asp

L'Associazione di riferimento per i problemi dei Marittimi del Diporto è AMADI - Associazione Marittimi del Diporto - http://www.amadi.org/

Il portale web di riferimento per il charter in Italia... è proprio il nostro!
http://www.yachts.it


Cordialmente,
mic

Adv on Yachts
Advertising su Yachts.it
La tua pubblicità fuori dai luoghi comuni




  Burocrazia

Ticket per ormeggiare in Sardegna!
Pagamenti tra i 1.000 e i 15.000 euro a barca per la stagione 2006

Interventi
Domande

Indice articoli Torna all'indice delle Rubriche
 
 
 
Yachts.it ©2000-2017 Comunicazione Tre Srl - P.IVA 10973441008
Corsia Agonale, 10 - 00186 ROMA
Le barche il mare i charter le crociere e i Marinai in Italia.
Portale dedicato alla nautica italiana. Charter nautico, noleggio e locazione imbarcazioni,
Acquisto e vendita imbarcazioni usate. Normative e legislazione nautica.
Marittimi ed equipaggi per il Diporto nautico e personale di bordo.
ricerca un Comandante, Marinaio, Skipper, Hostess, Steward, Cuoco

Diretto da Michele Costabile